post |
0 notes | Reblog!
Quando sto sul foglio l’inchiostro diventa autonomo, scrive rime con un senso logico e deride il leader con la faccia che sorride sopra i nostri monitor.
- Lucci.
post |
12,365 notes | Via | Reblog!
l’indifferenza è l’arma migliore ”

SI, PERÒ GUARDAMI QUANDO FACCIO L’INDIFFERENTE, SENNÒ CHE CAZZO LO FACCIO A FARE

post |
0 notes | Reblog!

Film del 1930: “Ah… Questi ragazzi di oggi sono tutti così scostumati, senza rispetto.”
Film del 1940: “Ah… Questi ragazzi di oggi sono tutti così scostumati, senza rispetto.”
Film del 1950: “Ah… Questi ragazzi di oggi sono tutti così scostumati, senza rispetto.”
Film del 1960: “Ah… Questi ragazzi di oggi sono tutti così scostumati, senza rispetto.”
Film del 1970: “Ah… Questi ragazzi di oggi sono tutti così scostumati, senza rispetto.”
Film del 1980: “Ah… Questi ragazzi di oggi sono tutti così scostumati, senza rispetto.”
Film del 1990: “Ah… Questi ragazzi di oggi sono tutti così scostumati, senza rispetto.”
Film del 2000: “Ah… Questi ragazzi di oggi sono tutti così scostumati, senza rispetto.”


Ora, una domanda sorge spontanea: ma come cazzo erano i ragazzi di ieri?

- A.
post |
1 note | Reblog!
"Non è ciò che hai che importa, ma il poco che ti rende grande"… Disse quella che in ogni foto metteva in mostra le sue borse da 200 euro.
- A.
post |
1,131 notes | Via | Reblog!
post |
7 notes | Reblog!
Ho visto gli occhi di un bambino africano, poi ho visto gli occhi di un ricco uomo americano, quindi ho pensato che entrambi hanno gli occhi, solo che uno vede argento e cristallo, l’altro terra e fango.
- Neks.
post |
3 notes | Reblog!
Sono i miei occhi, sono i tuoi occhi, non sono quelli di una volta, dimmi se te li ricordi.
- Neks.
post |
46 notes | Via | Reblog!
È incredibile come, quando sei single, non ti caghi nessuno e invece quando sei fidanzato, pure.
post |
1,717 notes | Via | Reblog!
A nessuno fotte un cazzo dei tuoi problemi, meglio che stai zitto, non ne parli e te li tieni.
- Metal Carter. (via ilclubdeiperdenti)
post |
6 notes | Reblog!
Anonymous asked:
Dove ti vedi fra 10 anni?

Non so dove sarò.

Magari da qualche anno avrò terminato gli studi universitari e mi ritroverò seduta dietro a una scrivania in tailleur e con gli occhiali da intellettuale ad ascoltare i problemi di chi è stato lasciato fuori dalla porta con le sue paranoie e i suoi tormenti, i problemi di chi non ha avuto abbastanza forza per parlare, ma non è stato ascoltato nemmeno quando sussurrava, semplicemente perché sussurrava, i problemi di chi non ha avuto qualcuno che lo guardasse negli occhi e dentro ci leggesse tutta la sua solitudine, i problemi di chi si è ritrovato con l’anima rinchiusa in una prigione dalle pareti spesse, i problemi di chi ha avuto accanto persone troppe distratte per vedere e troppo occupate per ascoltare, i problemi di chi si è ritrovato in una società che gli ha puntato il dito contro solo per sentirsi superiore, ma che non si è mai chiesta il perché dei suoi sbagli, e magari troverò io una soluzione per tutti questi “chi”, magari li aiuterò io ad uscire dal tunnel della disperazione,

O magari lotterò contro la salvaguardia delle banche, l’abbattimento degli Stati nazionali, la moneta unica e il capitalismo.

O magari, ancora, mi ritroverò nel mio studio legale, arredato con mobili d’antiquariato e sarò circondata da centinaia di volumi che esaminano le sentenze più importanti in ambito civile e penale.

O forse sarò dietro a un bancone degli affettati a preparare i panini agli operai che hanno appena terminato una mezza giornata di intensa fatica e stanno per concedersi una breve pausa pranzo.

O forse servirò cappuccini e caffè ai miei clienti sorridendo, o forse sarò in un supermercato a sistemare casse d’acqua e i prodotti appena scaricati dal furgoncino, o forse sarò dietro i fornelli di un ristorante a preparare pietanze.

Magari tra 10 anni potrò permettermi vacanze in alberghi di lusso o magari farò fatica a far tonare i conti a fine mese e continuerò a vestirmi male. 

Non so dove sarò.

Ma quello che spero è trovarmi di fronte a mio marito, guardarlo negli occhi e trovarci tutta la felicità che ho sempre desiderato, regalare ai miei figli un piccolo spazio dove non esistono giudizi e pregiudizi, razzismi, un “sopra e un sotto”, odio, guerre e rancori, ma solo amore, vorrei poter concedere loro tutto quello che questo mondo maledetto non è stato in grado di dare a me quando avevo la loro stessa età.

Vorrei trovarmi di fronte allo specchio e vedermi più matura, ma sempre bambina, vorrei che dentro di esso si riflettesse l’immagine di una donna consapevole di non poter cambiare il mondo, ma allo stesso tempo di non avergli permesso di cambiarla, una donna consapevole di star lasciando un’impronta su di esso, anche se nel suo piccolo, una donna consapevole di star facendo quello che vuole fare e di non star accettando di fare quello che non vuole fare.

Ma soprattutto vorrei che in quello stesso specchio dove 10 anni prima vedevo una perdente, iniziassi a vedere una vincente.

A.

post |
1 note | Reblog!
Le palle, tumblr. Le palle.

Le palle, tumblr. Le palle.

post |
94 notes | Via | Reblog!
belzeburp:

EEEEH MA FAI LA MODELLA

belzeburp:

EEEEH MA FAI LA MODELLA

post |
20 notes | Via | Reblog!